Sciapò

L’eleganza ai tempi della crisi

Thrift Shops, ovvero i negozi di moda vintage

Ci eravamo lasciati con il nostro problema: come riuscire ad essere cool in questi momenti che, con un gentile eufemismo, si possono definire di congiuntura economica negativa…

Come conciliamo l’incertezza finanziaria con l’esigenza insopprimibile di aggiudicarci gli status symbol dei quali si nutrono i nostri sogni?

Sappiamo bene che  essere eleganti non necessariamente richiede l’esibizione “bling ding” di accessori griffati o brand ostentati, ma davanti ad una Birkin o ad un Armani non si tira indietro nessuno!

La risposta sta nei thrift shops, ovvero i negozi di moda vintage, più banalmente abiti e accessori usati…ma rivitalizzati, rimasterizzati e restituiti al loro splendore.

Solo qualche anno fa si sarebbe gridato allo scandalo di lesa maestà consumistica: ma come, ostentare uno Chanel o un Brioni di seconda mano, cioè gia’ portato da qualcun’altro…disdegno e ribrezzo!

Beh, ragazzi, pare che sia passato un secolo: oggi Julia Roberts ostenta abiti vintage alle serate ufficiali perché vintage is cool!

I negozi si stanno moltiplicando e io ne ho visitati un paio per voi, così per vedere se veramente riescono in questa risurrezione miracolosa.

L’antesignano del genere è sicuramente Surplus, che, da sempre, rappresenta una risorsa per i giovincelli (e non) un po’ a corto di contante ma che vogliono sentirsi hipsters.

Altro punto di riferimento storico è  Lo Specchio di Alice  a Milano, col suo arredo polveroso e affascinante, rifugio pomeridiano di studenti sfaccendati.

Thrift-Shop-give-and-take

Thrift Shop: Give and Take a Milano

Sempre a Milano, in via Alberto da Giussano, c’è Give and Take, che potremmo definire il top del thrift, uno spazio nato dalla mente di Poppi, una brillante giovin signora della Milano bene che, grazie alla sua innata classe, le sue innumerevoli conoscenze e il suo spirito imprenditoriale, in breve tempo si è trasformato in un punto di riferimento dell’eleganza. Il sistema è semplice e ingegnoso: Poppi seleziona solo pezzi di alto livello che vengono acquisiti in “conto vendita”, ricondizionati e restituiti a nuova vita a prezzi molto interessanti. Tutte la grandi griffes sono ampiamente rappresentate, da Prada ad Armani, da Chanel a Gucci, con un allestimento espositivo sapientemente familiare.

A Cinisello Balsamo e’ nata una nuova realtà, Seconda Chance uno spazio pieno di soluzioni interessanti, assemblate da Erika, dove , se cercate bene, potrete trovare un Burberry, un Moncler o una Prada vintage che davvero vi daranno sossisfazione.

Cosa ne sarà di tutto questo dopo la grande crisi? Saranno solo un ricordo fastidioso di cui ci vorremo disfare velocemente, oppure saranno una nuova risorsa?

Beh, a me piacciono, come i mercatini di brocantage, trovo che siano un modo di esprimere la nostra creatività nell’outfit, un modo un po’ snob per ricordarci che abbiamo un passato a volte migliore del nostro presente.

 

Share.

About Author

Nato nel 61 in una décolleté, cresciuto spettinato in mezzo alle scarpe. Consulente e Product Manager, aspirante giardiniere.

Leave A Reply