Ermanno Scervino per la collezione autunno-inverno 2016-17 si ispira all’estetica del mondo delle arti grazie a suggestioni pittoriche nei propri abiti, delicati mosaici che prendono la forma di cappotti. Un cenno al gotico-vittoriano con dei look total black.

Maschile e femminile dialogano senza confondersi: la donna sceglie una nuova uniforme per sottolineare la propria femminilità. L’handcraftsmanship tipica di Ermanno Scervino è protagonista assoluto della collezione. Le suggestioni pittoriche per il macramè petit-damier, cesellato e sovrapposto era inevitabile per esprimere a pieno l’idea di mosaico.

Abiti impalpabili e iper-femminili, nei toni metallici oro, argento e bronzo, caratterizzano la donna che veste Scervino. Il pizzo millefoglie diventa plissé, fitto, drappeggiato, costruito sul corpo, scultoreo come la silhouette che disegna. Di ispirazione impressionista, i tratti sovrapposti di colore/non colore creano un movimento tridimensionale su abiti e top. I dettagli sono preziosi, come le finiture di pelliccia multicolor su colli e revers, o motivi floreali Art nouveau. I colori utilizzati sono il nero, i grigi, pennellate di giallo e bordeaux e i toni metallici.

Il capo must-have è il casco di volpe.

Share.

About Author

Leave A Reply