Zero Assoluto Di me e di te: questo il titolo dell’album in uscita a marzo e della canzone che presenteranno al Festival di SanRemo.

Zero Assoluto Di me e di te è il titolo del nuovo album del duo romano. La band gareggerà al 66° Festival della canzone italiana con un brano omonimo tratto dall’album, di cui potete trovare il testo più avanti. Per gli Zero Assoluto si tratta della terza partecipazione al Festival, dopo i successi radiofonici di “Svegliarsi la mattina” e “Appena prima di partire”. Il nuovo album uscirà a marzo, subito dopo il periodo sanremese e a tale proposito Thomas De Gasperi e Matteo Maffucci hanno dichiarato:

“Un disco tra Roma e Milano, tra case e studi, strumenti, telefonate e tanta energia. Stanchezza, ma di quelle che ti fanno dare tutto quello che hai. Sono le canzoni che ti chiamano”

zero assoluto di me e di te 1Potrebbe interessarti anche: Lorenzo Fragola e la sua “Infinite Volte” | Testo

Zero Assoluto Di me e di te | Testo

“Di me e di te” è anche il titolo della canzone che i due presenteranno al Festival di SanRemo. Ecco il testo

Parlami di te e dei tuoi silenzi
Dei tuoi occhi che sono sempre senza sguardi
Parlami per non dimenticare per non avere più timore
Parlami di partecipazione
Ma questa vita ci fa solo che mentire
Parlami perché ti so ascoltare
Anche se poi non so che dire
Di un amore che fa pugni senza guanti
Di ritorni che han sapore di partenze
Di un cuore che ha più stanze di un albergo
Mentre guardo le stelle levarsi nei tuoi cieli
Di sognare i tuoi sguardi ad occhi aperti
Di temporali che ci urlano contro
Di me e di te
E basterebbe solo sporcarci di parole
Leggendoci negli occhi
La paura e l’emozione
Ci siamo persi in una strada tra follia e vita
La follia eri tu
In questa vita che grida e che spinge lontano
Se molli la presa mi scivoli piano
Ma che cosa vuol dire sentirsi insicuri
La teoria degli esclusi e la poesia degli illusi
Occhi chiusi
Di un amore che fa pugni senza guanti
Di ritorni che han sapore di partenze
Di un cuore che ha più stanze di un albergo
Mentre guardo le stelle levarsi nei tuoi cieli
Di sognare i tuoi sguardi ad occhi aperti
Di temporali che ci urlano contro
Di me e di te
Di me e di te
Di me e di te
E tira su gli occhi
Non serve guardare lontano
Parliamoci adesso
Di un amore che fa pugni senza guanti
Di ritorni che han sapore di partenze
Di un cuore che ha più stanze di un albergo
Mentre guardo le stelle… le stelle
Di sognare i tuoi sguardi ad occhi aperti
Di temporali che ci urlano contro
Di me e di te
Di me e di te
Di me e di te
E tira su gli occhi
Non serve guardare lontano
Parliamoci adesso
Di me e di te
Di me e di te
Di me e di te
Di sognare i tuoi sguardi ad occhi aperti
Di temporali che ci urlano contro
Di me e di te
Di me e di te
Di me e di te

Share.

About Author

Studente di comunicazione e aspirante giornalista. Scrive con passione nella speranza di realizzare il suo sogno: diventare un importante cronista sportivo

Leave A Reply