Novità nel preserale di Canale 5. La rete ammiraglia Mediaset propone ai suoi telespettatori il game show Caduta Libera, format che all’estero è già un successo. Alla conduzione ci sarà Gerry Scotti.

Complice la pausa concessa, per evitare ulteriori spremiture ad un programma di successo, al game show “Avanti un altro”, Canale 5 ha pensato in questa ultimo periodo di garanzia di testare un nuovo quiz per la fascia preserale: “CADUTA LIBERA“. Già successo mondiale, il format è andato in onda con successo in 12 stati diversi, la rete ammiraglia Mediaset prova a sperimentare un prodotto consolidato al fine di trovare un’alternativa concreta allo show ideato da Paolo Bonolis, che ultimamente ha iniziato a dare segni di cedimento dal punto di vista dell’auditel. Alla guida del game show troveremo GERRY SCOTTI, il quale un po’ come la rete, spera di recuperare con questa trasmissione la dimensione che gli era propria ai tempi in cui conduceva “Chi vuol esser miliardario/milionario” e “Passaparola”. Per una questione di costi le puntate del programma sono state registrate negli studi spagnoli, uno dei paese in cui il quiz ha riscontrato i migliori ascolti

caduta libera presenta gerry scotti

CADUTA LIBERA: Cosa vedremo nel nuovo game show di Canale 5

Se siete fan di “Avanti un altro” e vi aspettate un programma costruito sulla falsariga dello show leader di Canale 5 ponete da parte le vostre attese, “Caduta libera” è una trasmissione completamente diversa. Il format in generale presenta la grande novità di queste botole in cui i concorrenti precipitano subito dopo esser stati eliminati dalla competizione. Per il resto poche sono le novità assolute portate dal gioco, che ricorda nelle sue diverse parti altri game show transitati anche sui nostri schermi come: il concorrente da solo che sfida gli altri di “1 contro 100”, le sette domande finali che rimandano ai sette brani che il partecipante di “Sarabanda” doveva indovinare per assicurarsi il premio o la sfida uno contro uno che caratterizza le eliminazioni de “L’Eredità”. Più che il gioco, la parte che rimarrà del programma è quella legata alle reazioni facciali manifestate dai protagonisti nel momento in cui essi precipitano nella botola

caduta libera canale 5

CADUTA LIBERA: Le regole del format che ha conquistato il mondo

“Caduta Libera” è il gioco delle botole. Il meccanismo della competizione non è semplicissimo ma dopo aver seguito la trasmissione per due, tre puntate, esso apparirà semplicissimo. In studio vi sarà un totale di 11 concorrenti per 11 botole. 1 di questi 11 sarà il partecipante Alpha che avrà il compito di vincere il montepremi facendo franare gli caduta libera game showalti 10. L’eliminazione si decide dopo un duello concentrato sulla capacità degli sfidanti di completare delle parole, proprio come se stessero facendo delle parole crociate; definizione: risposta. Il concorrente Alpha ha il vantaggio di possedere tre vite, mentre gli sfidanti non possono sbagliare. Se ad uscir sconfitto dal duello è chi è stato sottoposto a sfida, il concorrente centrale guadagnerà la somma attribuita alla “vita nel game” del concorrente sconfitto. In palio ci sono 100 mila euro. Può capitare che sia il concorrente Alpha ad uscir sconfitto dalla sfida, in questo caso il vincitore del confronto diverrà il nuovo concorrente Alpha; in questo caso però il bottino si azzererà abbassando così la possibilità di vincita economica. Come nel film Highlander alla fine ne resterà soltanto uno, il quale per assicurarsi il bottino conquistato nelle sfide dovrà far un ultimo sforzo; rispondere alle Magnifiche sette. Sette domande a cui trovar risposta in due minuti di tempo.

gerry scotti

La prima puntata del game show “Caduta Libera” è andata in onda lunedì 4 maggio 2015 dalle ore 18.40 alle ore 20.00. Ottimo il riscontro di pubblico e di share (21,12%); dato alto soprattutto perché alla Première della trasmissione partecipavano dei concorrenti vip (Vladimir Luxuria ha vinto la gara aggiudicandosi 30.000 Euro che sono andati in beneficenza) e per la normale curiosità del pubblico verso un prodotto nuovo. Partenza comunque ottima che fa ben sperare i vertici Mediaset.

Share.

About Author

Nato in provincia di Milano, a Giussano, ormai 24 anni fa, risiedo in Meda. Universitario, ormai datato, mi piacciono i fatti. voglio conoscerli e poi raccontarli, per questo sento la passione per il giornalismo.

Leave A Reply