Laura Chiatti, attrice molto stimata, racconta nel programma di Selvaggia Lucarelli su M2o, il motivo per cui negli ultimi giorni si è molto parlato di lei.

Laura Chiatti, di cui si è molto parlato in questi giorni, spiega il motivo per cui aveva deciso di abbandonare il mondo dei social.

Potrebbe interessarti anche: Marco Bocci: “Sono un passionale, non mi adagio mai”

Chi è Laura Chiatti

Nata a Castiglione del Lago, in provincia di Perugia il 15 luglio 1982, Laura Chiatti è un’attrice e modella italiana.  Inizia la sua carriera come cantante e pubblica due dischi in lingua inglese. Capisce però che la sua strada sarà un’altra, e nel 2000 debutta come attrice nella soap opera Un posto al sole, successivamente in Compagni di scuola, Carabinieri ed Incantesimo 7. Nel 2004 passa al cinema e la vediamo nel film Mai più come prima. L’anno successivo recita come protagonista al fianco di Kledi Kadiu in Passo a due. Nel 2006 Paolo Sorrentino la vuole per il film L’amico di famiglia. Nota anche la sua partecipazione nel 2007 nel film Ho voglia di te, dove recita con Riccardo Scamarcio, attore con il quale si trova a recitare nuovamente nel film Io che amo solo te, film del 2015 diretto da Marco Ponti. Di recente l’abbiamo vista nelle sale cinematografiche come co-protagonista nel film Il professor Cenerentolo, diretto ed interpretato da Leonardo Pieraccioni.

Laura Chiatti in "Il Professor Cenerentolo" al fianco di Leonardo Pieraccioni e Flavio Insinna.

Laura Chiatti in “Il Professor Cenerentolo” al fianco di Leonardo Pieraccioni e Flavio Insinna.

Laura Chiatti ed il mondo dei social

L’attrice è intervenuta nel programma radiofonico di Selvaggia LucarelliStanza Selvaggia“, in onda su M2o, ed ha esordito puntualizzando:

Scusate, ho poco tempo perché sono nell’ora di ricreazione, sono tornata a scuola perché questi sono errori madornali. Io rappresento il nostro Paese, non me li posso permettere“.

Questo in riferimento alle polemiche che si sono create intorno a lei sui social per alcune sviste grammaticali. Così aggiunge:

Mi parte la brocca. Io sono anti-tecnologica, forse avrei fatto meglio a stare lontana dai social. Io capisco che lì ci sono persone irrisolte che devono infamare la tua vita. Non capisco i giornalisti: viviamo in un momento in cui ci sono adolescenti che si buttano dal terrazzo, ci sono persone con due lauree (a differenza mia) che non hanno lavoro, ci sono persone che un lavoro ce l’hanno ma timbrano il cartellino e vanno a fare shopping. C’è tutto questo ed i giornalisti riprendono le mie abbreviazioni. Ho sentito mille volte nella mia vita ‘Festival di Can’ ma se lo dico io, c’è qualche problema. La ‘i’ in deficienti è abbastanza elementare, ma io scrivo di getto senza rileggere. E su po’ l’accento c’era. Io mando a c**are, mando a fare in c**o. Sono coatta, mi piace così e non mi interessa“.

Laura Chiatti2

Leggi anche: Io che amo solo te: un viaggio sull’amore | Trama e Trailer

 

Share.

About Author

Leave A Reply