La collezione Primavera Estate 2017 segna la prima tappa del nuovo progetto Frankie Morello, un’evoluzione della specie è incominciata!

Un’evoluzione Frankie Morello PE 2017 come quella che avviene in natura, dove animali e piante mutano il loro aspetto e i loro colori in base all’habitat in cui vivono: alcuni cercano di mimetizzarsi con l’ambiente, altri di mettersi in mostra con colori sgargianti.
Il progetto rappresenta un’evoluzione stilistico-grafica che attualizza le caratteristiche distintive del brand evolvendole e rendendole contemporanee.

Per sottolineare questa voglia di rinnovamento è stato inserito un nuovo pittogramma identificativo della maison: lo scarabeo.
Animale ritenuto sin dall’antico Egitto simbolo di vita, di protezione, di creatività e di rigenerazione che ben rappresenta la filosofia del nuovo progetto.
Il pittogramma è presente in varie declinazioni all’interno della collezione, sia come ricamo che come stampa, come patch o come minuteria metallica, posizionato in parti specifiche dei capi per aumentarne l’iconicità.

La collezione PE 17 della Maison diviene così un punto di commistione fra presente, passato e futuro interpretati attraverso una originale rilettura dal nuovo direttore creativo, Nicholas Poggioli, e dal suo team. Storia dell’arte dunque ma anche fatti di stringente attualità e nuove scoperte tecnologiche divengono spunti e materiali da rielaborare secondo un codice estetico e creativo di dirompente forza innovativa.
Le grafiche, elemento fondante dell’identità della collezione, sono concepite come uno strumento comunicativo e non solo come un esercizio estetico.

Nature + Human + Machine = Reborn
Un’analisi sull’evoluzione umana che ipotizza un futuro in cui uomo, macchina e natura si fonderanno per creare una nuova specie.
Elementi organici e naturali, sovrapposti e fusi con elementi tecnologici divengono così protagonisti di grafiche piazzate ed allover in questo primo tema di collezione sviluppato sia per l’uomo che per la donna con declinazioni differenti.
Per lui, grafiche dettagliate raccontano le possibilità che creano queste 3 variabili unendosi e fondendosi in modo sempre nuovo.
Anatomie umane sovrapposte a elementi tecnici e naturali portano alla nascita di nuove forme di vita ibride, divenendo il manifesto della rinascita del brand.
Le macchine ci spingono verso nuove scoperte, verso nuove tecnologie in grado di semplificare la nostra evoluzione; le stampanti 3D, già oggi, sono in grado di ricostruire parti del corpo umano integrando il prodotto di una macchina con l’uomo.
Per Lei colori e trattamenti d’immagine più delicati declinano il tema Reborn partendo più da un’ispirazione naturalistica che anatomica ma ancora una volta mixandola con contenuti futuristici e tecnologici.

Frankie Morello donna

Frankie Morello pe 2017 Legacy
Nel secondo tema di collezione, la natura ispira le macchine inventate dall’uomo e l’uomo tramite l’utilizzo di questi elementi tecnologici ricrea a sua volta una sua visione della natura. Con questa filosofia vengono raffigurate nuove forme che fondono la simmetria dei fiori con la potenza dei motori, l’effimero della farfalla con la velocità dei caccia Stealth, l’ipnotico movimento delle mante con futuristici mezzi spaziali.
Questo nuovo step evolutivo spinge l’uomo a cercare una nuova realtà in cui prosperare, in una continua ricerca di nuovi mondi e di nuovi limiti da superare.

Frankie Morello pe 2017 Frankie Morello pe 2017

Frankie Morello pe 2017

Another world
L’ultimo tema interpreta dunque l’approdo in questo nuovo mondo, ormai completamente tecnologico ma che, in qualche modo, mima e riproduce la natura in un ciclo senza fine di rimandi. Il desiderio di colonizzare lo spazio ha avuto un’accelerata anche grazie alle nuove scoperte del satellite Kepler che nel suo vagare oltre i confini della nostra galassia ha scoperto pianeti molto simili alla terra e che potrebbero ospitare la vita.
Frankie Morello legacy vuole portare la nuova specie verso il futuro per farla rinascere e prosperare in un nuovo mondo: FRANKIE MORELLO REBORN IN ANOTHER WORLD.

Dal DNA del brand si riprende la multifunzionalità dei capospalla che, attraverso parti staccabili, possono assolvere a più funzioni d’uso, l’utilizzo di sovrapposizioni e la ricerca volta a selezionare sempre materiali innovativi e performanti. In questa collezione, ad esempio, si è lavorato con un cotone doppiato con un’anima interna per offrire la performance di rigidità di un neoprene mantenendo contemporaneamente la traspirabilità naturale del cotone.

In termini di vestibilità, infine, si è giocato a scombinare le carte di un sistema statico di catalogazione. Dettagli e proporzioni, solo leggermente modificate, rendono i fit molto innovativi ed estremamente interessanti pur mantenendoli di facile utilizzo.
Una spalla leggermente scesa per una manica più ampia su una felpa o una T-shirt dal fit slim, un pantalone dalle nuove proporzioni, diverranno la cifra di un’identità stilistica mai banale attenta ad ogni dettaglio e a garantire una qualità assoluta.

Frankie Morello pe 2017

Frankie Morello pe 2017

Frankie Morello pe 2017 Concludendo, si deve ricordare la nascita di una capsule, Frankie Morello Maison che, con una decina di capi uomo ed altrettanti dedicati alla donna, esplora l’evoluzione couture del Brand.

ANTICIPAZIONI SS 2017 

Frankie Morello pe 2017

Intervista di Maurizio Noto al nuovo art director  NICHOLAS POGGIOLI

Nicholas, con la collezione SS 17 di Frankie Morello esordisci alla direzione creativa di un brand dal DNA molto distintivo. Come ti sei posto nei confronti di questa identità?

Questo è un brand che conosco molto bene,essendo stato per 8 anni responsabile della linea uomo. Il lavoro che ho fatto è stato quello di dare la mia visione creativa mantenendo ben chiaro il dna del brand dandogli  innovazione e contemporaneità ,evolvendolo. Per sottolineare questo rinnovamento ho studiato  un nuovo pittogramma identificativo della maison:lo scarabeo. Animale ritenuto sin dall’antico Egitto simbolo di vita, di protezione, di creatività e di rigenerazione  ben rappresenta la filosofia del nuovo progetto.

Quali sono i capisaldi creativi del brand e come sono declinati in questa specifica collezione PE 17?

I nuovi capisaldi creativi del brand sono il rapporto dinamico fra passato presente e futuro interpretati attraverso una mia personale rilettura.  Traggo  ispirazione dalla storia dell’arte e dalla cultura visiva iconografica delle antiche civiltà contrapponendole ai fatti di stringente attualità e alle moderne scoperte tecnologiche che sempre di più sono interconnesse alla nostra vita, creando così una mia personale visione dell’insieme. Questa “formula” è declinata in questa collezione nel tema #reborn          Nature + Human + Machine = Reborn       Un’analisi sull’evoluzione umana che ipotizza un futuro in cui uomo, macchina e natura si fonderanno per creare una nuova specie. Elementi organici e naturali, sovrapposti e fusi con elementi tecnologici divengono così protagonisti di grafiche piazzate ed allover in questo primo tema di collezione sviluppato sia per l’uomo che per la donna con declinazioni differenti. Per lui, grafiche dettagliate raccontano le possibilità che creano queste 3 variabili unendosi e fondendosi in modo sempre nuovo.   Anatomie umane sovrapposte a elementi tecnici e naturali portano alla nascita di nuove forme di vita ibride, divenendo il manifesto della rinascita del brand.   Le macchine ci spingono verso nuove scoperte, verso nuove tecnologie in grado di semplificare la nostra evoluzione; le stampanti 3D, già oggi, sono in grado di ricostruire parti del corpo umano integrando il prodotto di una macchina con l’uomo. Per Lei colori e trattamenti d’immagine più delicati declinano il tema Reborn partendo più da un’ispirazione naturalistica che anatomica ma ancora una volta mixandola con contenuti futuristici e tecnologici.   La collezione PE 17 diviene così un punto di commistione fra presente, passato e futuro interpretati attraverso una mia personale  rilettura.  Questa “formula” sarà presente anche nelle successive collezioni,abbinata alle diverse tematiche stagionali, diventando così un elemento caratteristico del brand.  Credo infatti che la moda sia l’espressione massima di tutte le arti visive, per questo Le grafiche da me ideate  sono concepite come uno strumento comunicativo e non solo come  esercizio estetico.

Il nuovo Frankie Morello Uomo – Donna e Bambino sono oggi tutti sotto il suo coordinamento creativo, come mai? Riesce a trovare il tempo per gestire tutto?

Credo che sia importante trasmettere su tutte le diverse linee la stessa identità,lo stesso stile ,rendendolo compatibile ovviamente ai diversi target a cui si rivolgono. Un esempio è quello della collezione s/s 2017 #Reborn dove le tematiche cardine sono state declinate su tutte le linee,il messaggio è stato ben recepito sia a livello comunicativo che commerciale. Sicuramente è uno sforzo lavorativo ulteriore ma sono una persona con le idee chiare sin dall’inizio dello sviluppo della collezione,so cosa voglio e faccio in maniera tale di trasmettere queste mie nozione a tutti i miei collaboratori e quando penso ad un capo lo declino già per tutte le linee. Basta essere organizzati e avere un buon team, inoltre mi ritengo una persona fortunata ad avere questa possibilità, ed ancor più fortunata ad aver fatto della mia  passione un lavoro.

E per quanto riguarda la comunicazione del Brand come vi muoverete? Tornerete a sfilare?

Come ho già detto credo  fortemente che la moda sia la massima espressione di tutte le arti visive, per questo voglio spaziare in tutti i diversi ambiti della comunicazione cercando un nostro modo innovativo di coinvolgere il pubblico. Come azienda crediamo molto nella ricerca e nell’innovazione non solo come ricerca stilistica ma anche comunicativa,sin  dalla presentazione della collezione abbiamo presentato il #Frankiemorellofashionmovie che racconta visivamente il mood della collezione. La nostra intenzione per il prossimo futuro  è quella  di creare un evento nuovo,che racconti la nostra visione personale innovativa della moda. Crediamo nella diversità nel distinguersi, non a caso uno slogan della collezione  è “be different be yourself”

Ti potrebbe interessare: Moda Uomo VANITYMAN

 

Share.

About Author

Il nostro team è composto da professionisti del mondo della comunicazione e dell'informazione che lavorano insieme ogni giorno per trovare notizie, approfondimenti e novità sempre aggiornate e interessanti.

Leave A Reply