America’s Next Top Model cycle23

Nonostante le notizie di fine della serie sono stati inaugurati i nuovi casting per America’s Next Top Model cycle23. Lo scorso Ottobre Tyra aveva spezzato il cuore (e i sogni) di milioni di ragazze e ragazzi alla fine della 22 stagione, sosteneva fosse ora di concludere il programma, il tutto con un Tweet: «Thinking #ANTM22 should be our last cycle. I truly believe it’s time»… Per fortuna non è così!america's next top model cycle23Ad annunciare il casting America’s Next Top Model cycle23 è la VH1, il canale via cavo su cui si è deciso di spostare il programma. Ci sono tantissimi rumors, forse è Tyra Banks che non va più bene? Certo, il programma avrebbe bisogno di una rinfrescata, ma come potrebbe essere che Lei, la madre del programma e per 12 anni è stata ispirazione madrina di tutte le modelle che sono state sotto il tetto di ANTP non sia più adatta alle nuove generazioni? Non possiamo credere che abbandonerà il programma.. Sicuramente è confermata la sua presenza come produttore esecutivo, ma non c’è alcuna notizia in merito al ruolo di Tyra di fronte all’obiettivo. Ci saranno nuovi ospiti, che sono tutt’ora sconosciuti, come anonimi sono per ora i nomi della nuova giuria.

L’importante è che resti, per milioni di aspiranti modelli, la possibilità di realizzare il loro sogno di calcare le passarelle e diventare dei modelli professionisti e con America’s Next Top Model cycle23 questo sarà ancora possibile. Il canale VH1 ha confermato di aver “rubato” al canale The CW,  una serie di 14 episodi. E i priemi in palio saranno sempre più prestigiosi.

Scott Koondel (direttore esecutivo CBS Television) ha commentato la notizia dicendo “Non potrei essere più entusiasta di poter portare avanti e infondere nuova vita a uno dei talent più importanti d’America”.

 

Share.

About Author

La mia passione per la scrittura mi porta oggi ad essere all'interno del team di TabletTV. L'arte, la cultura e lo spettacolo hanno guidato le mie scelte fino ad oggi e questo sarà il mio futuro.

Leave A Reply