MICAM
Milano 14-18 febbraio 2015

Si è concluso da pochi giorni il MICAM. Poche critiche e molte tendenze della fiera delle scarpe più importante al mondo.

Micam 2015 tendenze scarpe autunno inverno 2015-2016-02E’ finita. Anche stavolta “l’abbiamo portata a casa”, come si dice, ma è stata dura…

L’ impressione generale, alla fine del Micam, è quella di una situazione di stallo, più che di equilibrio. Equilibrio é un termine con un significato positivo, stallo invece presuppone incertezza, nebbia sul futuro, una sensazione di navigare a vista. Il MADE IN ITALY continua a premiarci, visto che moltissime aziende hanno riportato la loro produzione nel nostro caro e iper-tassato paese, ma il mercato interno si è assestato su valori da recessione profonda e non si vedono mutamenti significativi. Inoltre la crisi Russo-Ucraina sta ancora bloccando uno degli sbocchi preferenziali delle calzature italiane (50% dei Buyers in meno).

Detto questo, il Micam é, appunto, il Micam, la fiera calzaturiera più famosa e importante del mondo. Non puoi non esserci. Pertanto ho piantato la mia bella tendina canadese in fiera per quattro giorni, cercando di accaparrarmi panini freddi e immangiabili, e caffè al costo di un euro e venti (!).

Ma quello che vi interesserà sicuramente conoscere sono le tendenze per l’autunno inverno 2015-2016, evidenziate quest’ anno anche tramite delle sfilate molto apprezzate dagli operatori (finalmente una bella idea degli organizzatori).

Il trend femminile va verso l’idea dei mocassini e delle tomaie montanti, con tacchi massicci e look minimalista, che contendono la scena a decolletè dalle forme sfilate con tacchi alti ma non altissimi.

Grande protagonista ancora la sneaker, sempre più tendenza skate, che tende a pulirsi dai fronzoli ma ad aggiungere materiali tecnici Urban Underground o guarnizioni in fake fur, nel rispetto delle tendenze animaliste.

Ancora importante la presenza di applicazioni e tessuti scintillanti nel rispetto del must della stagione :”shine baby shine”, quasi a voler esorcizzare la crisi con i lustrini.

Micam 2015 tendenze scarpe autunno inverno 2015-2016-01Decisamente trendy ancora boots e anfibi, con la novità delle zip, laterali e frontali, che sostituiscono gli elastici, con un look molto seventies.

Colori? Le cartelle stampa recitano marroni, grigi e bordeaux, ma radio Buyer parla di cinquanta sfumature di nero…

Da uomo si son viste ancora tonnellate di sneakers e running shoes, che fondono suole Hi-tech con stilemi British e classici, con inserti metallizzati o di colori shock, perdendo via via le sporcature vintage che le avevano caratterizzate negli ultimi anni.

Si vede molto anche lo stile trekking, ma con la convinzione forse che sia un esercizio stilistico da modellisti più che un trend commerciale.

Molto commerciali invece i Chelsea boot con l’elastico laterale, o la zip come per le ragazze, che si alzano molto di gambale fino a diventare dei tronchetti di beatlesiana memoria (ce ne libereremo mai?)

Sempre seguendo la tendenza brit-pop, sono ricomparsi scarpe e stivaletti con punte a coda di rondine (wingtip) da perfetti seguaci del Principe di Galles.

Si riparla di marrone, viola e verde militare, ma il nero é, come sempre, ancora in testa agli ordini.

Questo è il quadro generale nel quale si intrecciano destini e speranze di un settore trainante per l’ economia italiana, che negli ultimi cinque anni tira a campare aspettando il miracolo.

 

Share.

About Author

Nato nel 61 in una décolleté, cresciuto spettinato in mezzo alle scarpe. Consulente e Product Manager, aspirante giardiniere.

Leave A Reply